diritti

HACKABILITY PREWIEV

Tavolo ausili vita quotidianaIl 7 febbraio scorso presso il Fablab Torino ha preso avvio la prima parte di Hackability. Hackability e' il primo hackaton in Italia dove designer, persone con disabilita', maker, co-progettano e realizzano insieme attraverso l’uso di hardware, software open source, stampanti 3D, macchine taglio laser, soluzioni, oggetti a basso costo e personalizzabili, per supportare le persone con disabilità nella vita quotidiana.
 
L'obiettivo e' offrire una occasione di “empowerment” a tutti partecipanti, diffondere la pratica dell’autocostruzione o della costruzione artigiana in campo digitale e rendere accessibili oggetti e tecnologie oggi costose.
La prima parte della mattinata del 7 febbraio scorso e' stata dedicata a brevissimi interventi per permettere ad alcune persone con disabilita’ di presentare idee/bisogni/progetti, e a maker, designer, “inventori” di presentare i propri progetti/competenze. Nella seconda parte della mattinata, Hackability si e' organizzata attorno a piccoli gruppi di lavoro. Alla prima giornata hanno preso parte 31 persone, sono stati presentati 10 bisogni/progetti, e avviati 5 tavoli di coprogettazione, un prototipo e' già stato abbozzato.
 
Prima che il percorso di hackability si concluda al fablab di Torino il 21 marzo prossimo con la presentazione dei prototipi, sara' possibile osservare il lavoro inprogress nell'ambito di HACKABILITY PREWIEV che si terra' il  7 marzo p.v tra le 12,30 e le 13,00, a Milano dentro la 3dprint Hub, http://3dprinthub.it, la più grande fiera di stampanti 3D italiana.
 
Dopo il 21 marzo i  progetti saranno messi a disposizione di tutti in Creative Common (CC-by sa) sul sito Hackability.it  
Hackability vuole gettare un seme: un nuovo approccio alla costruzione e progettazione di ciò che ci circonda, che mette al centro quanto ogniuno di noi sia diverso dall’altro quello che spesso è chiamato“Design for Each” o “Design for Everybody”.
 
Hackability è un progetto realizzato da Consorzio Kairos e Consorzio Mestieri in collaborazione con Fablab Torino con il sostegno del consorzio CGM e il contributo di FONDAZIONE CRT.
Abbonamento a diritti
Go to top